• Piazza della Maddalena 53 - 00186, Roma
  • Tel. +39.06 899 28 151-2-3-4
  • info@salutesviluppo.org
  • Dona ora
  • Mail
  • Lavora con noi
In News

A Garango cresciamo insieme

 

Lo scorso primo febbraio è partito il progetto di Realizzazione di una scuola materna nella città di Garango in Burkina Faso, finanziato dalla Conferenza Episcopale Italiana (CEI), con un intento: dare la possibilità anche ai più piccoli di crearsi dei ricordi felici e donar loro le basi per poter proseguire il percorso formativo.

La città di Garango si trova nella regione centro orientale del Burkina Faso, considerata una delle zone più indigenti del paese. Numerosi sono i problemi: da quelli sanitari a quelli riguardanti l’educazione, particolarmente provata a causa della mancanza di infrastrutture e dell’estrema povertà del paese. Negli ultimi anni il governo ha cercato con tutti i mezzi di superare questa condizione che presenta ostacoli anche di natura culturale.

In particolare risulta preoccupante il dato inerente all’assenza di strutture educative idonee alla formazione prescolare: i piccoli dai 3 ai 5 anni non vengono adeguatamente seguiti e supportati verso l’apprendimento elementare. In questo contesto si colloca il desiderio di Salute e Sviluppo, in collaborazione con la Diocesi di Tenkodogo, di costruire queste basi che tanto mancano in un paese che ne ha assolutamente bisogno.

Tre ampie aule, un’aula riposo, una sala per l’amministrazione, servizi igienici e mensa scolastica, saranno tutti gli ambienti in cui verranno ospitati i 100 bambini dai 3 ai 5 anni che potranno trarre beneficio dalla costruzione della scuola materna.

Le educatrici che avranno il compito di seguire i bambini saranno operatrici locali che avranno anche un compito ben più complesso: sensibilizzare gli adulti sul tema dell’istruzione e scolarizzazione. Uno degli ostacoli che si riscontrano in Burkina Faso nella lotta all’alfabetizzazione è la reticenza delle famiglie stesse a mandare i propri figli a scuola, alle volte a causa della lontananza delle strutture, ma anche a causa di una mentalità radicata, che vede l’utilizzo dei minori come risorse lavorative sin dalla tenera età. Il progetto della scuola materna mira a scardinare tale sistema e a coinvolgere i genitori nelle attività dei piccoli, per far capire loro l’estrema importanza che un’educazione continuativa avrà nella vita futura dei loro bambini.

Il profondo desiderio alla base del progetto è quello di creare una coscienza generale che spinga le nuove generazioni ad una maggiore istruzione e una maggiore fiducia verso le istituzioni scolastiche.

Salute e Sviluppo si vuole impegnare nel portare avanti questa iniziativa grazie alla collaborazione della Diocesi di Tenkodogo, partner in loco, che da anni è coinvolta in molti progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni di vita e di istruzione delle popolazioni della regione centro orientale del Burkina Faso, gestendo istituti di formazione sia primaria che secondaria. Oltre la Diocesi il progetto gode del pieno supporto del Ministero dell’Istruzione Burkinabé, nonché del governatore della regione del centro est.

Tutto questo appoggio, anche istituzionale, rende il progetto un intervento di lungo periodo. I bambini, i loro genitori e le comunità che orbitano intorno alle famiglie direttamente coinvolte saranno i beneficiari di un’opera che vuole rimanere nel tempo un cardine fondamentale dell’istruzione dei più piccoli in quella parte del paese. L’importanza che si vuole dare anche alla sensibilizzazione, e non solo alla semplice istruzione dei più piccoli, mira a rendere tutta la popolazione più consapevole, attenta e coesa, pronta a vincere le nuove sfide che il mondo impone di continuo specialmente alle nuove generazioni.

Il progetto avrà durata annuale, vi terremo aggiornati sui risultati che otterremo!